Premessa

Scegliere un traduttore per traduzioni di qualità non è certo un’impresa facile. Una buona traduzione di qualità richiede scrupolo e attenzione, oltre ad attitudini personali che nessuna scuola o università può insegnare. In sostanza, bisogna essere portati (ma questo vale per qualsiasi lavoro/attività). La formazione può certamente affinare determinate caratteristiche, ma esse devono già far parte del bagaglio personale del traduttore.

Il mio percorso in breve

Io mi occupo di traduzioni da settembre 2013, quando ho avviato una collaborazione con TNT-Audio. Di cosa si tratta? È una rivista bilingue no profit online, gratuita e senza pubblicità, dedicata al mondo dell’hi-fi stereofonico e del buon ascolto. È un’opportunità per svolgere un’attività che ho sempre desiderato fare. Vorrei precisare che questa collaborazione non è un’attività retribuita, data la natura no profit della rivista.

Poi, a dicembre 2016,  ho iniziato a collaborare con Babelcube, un sito che mette in contatto diretto autori e traduttori. L’attività è interessante e anche formativa, ma è poco soddisfacente dal punto di vista economico. Questo perché si viene retribuiti in base alle royalties, cioè si guadagna una percentuale sui libri venduti. Se il libro tradotto vende poco o nulla, si guadagna poco o nulla. Il vantaggio è che è possibile scegliere quali libri tradurre.

Infine, a novembre 2017, ho iniziato a collaborare con Amazon; mi occupo del post editing delle schede prodotto. Con post editing si intende la correzione grammaticale e lessicale di un testo tradotto da un software. In questo caso il testo esistente va conservato il più possibile, intervenendo solo dove è necessario.

Roberto Felletti traduzioni di qualità

Come creo traduzioni di qualità

Eseguo le traduzioni in maniera tale che possano essere definite, a pieno titolo, traduzioni di qualità. Con traduzioni di qualità intendo traduzioni fedeli al testo originale, con un uso misurato e corretto delle parole e un adattamento circostanziato al contesto. Inoltre, le traduzioni sono opportunamente verificate e revisionate. Lo scopo è offrire ai lettori un prodotto completo, di agevole lettura e linguisticamente curato. Soprattutto, il testo non deve sembrare una traduzione.

Naturalmente, vi invito a leggere i libri che ho tradotto e le traduzioni per TNT-Audio. Lascio che siano loro a parlare per me. Penso che rappresentino un buon punto di partenza per farsi un’idea di come lavoro.

Software CAT

Per quanto riguarda l’uso dei software CAT, la mia esperienza è limitata a Virtaal, un software semplice e gratuito. Finora non ho avuto bisogno di utilizzare altri software, anche perché ci sono aziende che preferiscono usare sistemi proprietari. Probabilmente il motivo è disporre di uno strumento su misura in grado di offrire flessibilità e libertà d’azione.