Recensione di un dispositivo che funziona da filtro di rete elettrica, per un audio migliore

A volte i dispositivi di questo genere non mantengono le promesse pubblicitarie o le lodi sperticate di produttori entusiasticamente ottimisti. Questo, invece, sembra funzionare bene, “ripulendo” la “sporca” corrente di rete allo scopo di offrire un suono ancora più “pulito” e degno di essere definito “audiofilo”.

Vai alla traduzione

Precedente Recensione di una versione migliorata di un DAC che gestisce anche il formato DSD Successivo Aggiornamento di un software che ottimizza le prestazioni sonore di un computer